FOTOPAGINE

Board Game Photography: la fotografia racconta i giochi da tavolo

Board Game Photography: la fotografia racconta i giochi da tavolo
©Daria Piccotti

Contenuti della Fotopagina

Che cos’è la Board Game Photography?

La Board Game Photography è un genere fotografico ancora poco conosciuto in Italia e che ha per oggetto i giochi da tavolo.

Si colloca tra vari generi fotografici, quali lo still life, la lifestyle photography, la fotografia astratta e ha lo scopo di raccontare i mondi creativi che prendono vita in ogni gioco da tavolo.

In questi ultimi anni stiamo assistendo ad un ritorno e una diffusione sempre più ampia e capillare dei giochi da tavolo, come passione, come momento di condivisione e svago, e anche come oggetto di studio in campo educativo.

©Daria Piccotti

Durante la pandemia siamo rimasti chiusi in casa per lunghi periodi, il che ha costituito sicuramente una limitazione ma ha creato spazi temporali e di interesse del tutto nuovi.

Abbiamo avuto la possibilità di dedicarci ai nostri hobby e di scoprirne di nuovi, e anche di provare nuove forme di convivialità e condivisione.

Una di queste è proprio l’attività ludica con i giochi da tavolo, capaci di unire, divertire e restituire quella dimensione fisica e tattile che con la tecnologia rischiamo di lasciare da parte.

Ecco che bambini e moltissimi adulti scoprono e riscoprono questo mondo creativo, così vediamo crescere il numero di appassionati e allo stesso tempo di giochi, di content creators  che se ne occupano e di studi specifici.

Data la natura multisensoriale del gioco da tavolo, risulta complesso raccontarne la creatività preservandone i molteplici livelli creativi che ciascuno di essi racchiude.

La board game photography si pone proprio questo obiettivo e io, da grande appassionata e collezionista di questi incredibili mondi, ho deciso di dedicare una parte della mia attività alla narrazione visiva dei giochi da tavolo.

Come raccontare la creatività di un gioco da tavolo?

Raccontare la creatività di un gioco da tavolo è una sfida complessa, per la quale occorre prendere in considerazioni una serie di fattori.

Vediamo insieme le variabili principali che considero quando mi accingo a fotografare un gioco da tavolo.

Obiettivo del servizio fotografico

Per prima cosa valuto quale sia l’obiettivo che voglio raggiungere con le foto che vado a realizzare.

Un conto è raccontare le dinamiche del gioco attraverso le immagini, un altro presentarne una panoramica generale, un altro metterne in luce le qualità artistiche ed estetiche, un altro ancora narrare la dimensione di interazione umana e le relative implicazioni educative.

In base allo scopo che hanno le immagini, strutturo una narrazione visiva ad hoc.

In molti casi per lo stesso servizio ho necessità di soddisfare più obiettivi complementari, pertanto andrò a creare gruppi di fotografie che rispondano a ciascuno di essi.

©Daria Piccotti

Destinazione d’uso

La struttura del servizio fotografico di un gioco da tavolo dipende anche dalla destinazione d’uso delle immagini:

– Lancio di un nuovo gioco da parte di un autore;

– Presentazione di un gioco da parte di una casa editrice;

– Recensione su riviste o blog di settore;

Tutorial di spiegazione del gioco;

– Contenuti inerenti il valore pedagogico del gioco.

©Daria Piccotti

Struttura fisica del gioco

La narrazione fotografica del gioco da tavolo dipende anche dalla tipologia dei suoi componenti fisici.

Per un gioco prettamente di carte, ad esempio, metto in scena composizioni che restituiscano l’idea di tridimensionalità insita nel gioco fisico, nonostante la bidimensionalità delle carte.

Per giochi ricchi di miniature e componenti 3D, invece, mi concentro sui dettagli e ne metto in evidenza la qualità materica e il dialogo con l’ambiente.

©Daria Piccotti

Conoscenza approfondita del gioco

Un elemento che ritengo essenziale per la buona riuscita di un servizio di Board Game Photography è la conoscenza del gioco stesso.

Ogni gioco contiene narrazioni, che si dispiegano attraverso la cornice delle regole e dell’ambientazione previste dall’autore.

Quando fotografo un gioco da tavolo il mio obiettivo è stimolare la curiosità dell’osservatore e invogliarlo ad approfondire e scoprire il mondo racchiuso in quel gioco.

A tale scopo è importante che le immagini restituiscano una panoramica il più completa possibile e aderente alle intenzioni dell’autore, pertanto analizzo meccaniche, ambientazione, scopo del gioco, interazione tra i giocatori e tutti quegli elementi che contraddistinguono il gioco stesso.

©Daria Piccotti

Ambiti di applicazione della Board Game Photography

©Daria Piccotti

Per la mia esperienza ho individuato e raggruppato i principali campi di applicazione della Board Game Photography:

Campagne di lancio di nuovi giochi per autori di board games;

Case editrici;

Riviste di settore;

Blog di tutorial e recensioni;

Content creators;

Servizi educativi;

Ve ne vengono in mente altri?

Scrivetemi a info@narravolando.com e parliamone insieme.

Nei prossimi articoli li approfondiremo uno per uno, in questa prima Fotopagina dedicata alla Board Game Photography vi annuncio l’inizio di una importante collaborazione.

Come alcuni di voi avranno già visto sui social, ho iniziato a collaborare con il più noto blog italiano di giochi da tavolo, Board Game Italia.

Si tratta di un importante punto di riferimento per appassionati e professionisti del settore, infatti raccoglie recensioni, gameplay, anteprime e impressioni, kickstarter, classifiche, confronti tra giochi, interviste, eventi e live.

La passione, la professionalità e il desiderio di raccontare la creatività dei giochi da tavolo costituiscono il terreno comune in cui ci siamo incontrati il fondatore Gianluca ed io.

E così è iniziata questa bellissima collaborazione inaugurata da due fotoracconti pubblicati sulla pagina Instagram di Board Game Italia, i cui protagonisti sono Takenoko e Glow, due giochi che amo moltissimo.

Vi invito ad esplorare il blog di Board Game Italia e il mio portfolio di Board Game Photography, presto ci saranno nuovi contenuti.

Per informazioni o per avviare una collaborazione non esitate a scrivermi a info@narravolando.com.

Vi auguro una buona giornata e ci vediamo alla prossima Fotopagina.

Giochi ritratti nelle fotografie dell’articolo:

Oltre di Antoine Bauza e John Grümph edito da GateOnGames;

Pocket Madness di Bruno Cathala e Ludovic Maublanc edito da Mancalamaro;

Sagrada di Adrian Adamescu e Daryl Andrews edito da Cranio Creations;

Dungeon drop di Scott R. Smith edito da Raven Distribution;

Takenoko di Antoine Bauza edito da Asmodee Italia;

Glow di Cédrick Chaboussit edito da Playagame Edizioni.

Vuoi raccontare il tuo gioco da tavolo con un servizio fotografico costruito su misura per le tue esigenze?

Servizio di Board Game Photography

Per autori di giochi da tavolo, case editrici, blog, creator.

Daria Piccotti

Sono una fotografa, storyteller e storica dell'arte di Torino, mi definisco una fotoscrittrice: fotografo, scrivo ed esploro l'unione trasformativa dei due mondi. Ho ideato la Fotoscrittura come metodo comunicativo, artistico ed espressivo e, attraverso l'unione di fotografia e parola, realizzo progetti in ambito sociale, laboratori espressivi, percorsi di fotoscrittura terapeutica. Pubblico articoli su fotoscrittura, board game photography, creatività e progetti di fotoscrittura sul mio blog "Fotopagine".

Fotopagine correlate

error: Content is protected !!