FOTOPAGINE

La Board Game Photography per il gioco dei creativi: Moodboard

Moodboard Board Game Photography Daria Piccotti
©Daria Piccotti

Contenuti della Fotopagina

La Board Game Photography racconta Moodboard, il gioco da tavolo dei creativi ideato da Spartaco Albertarelli e Stefano Mirti, edito da Kaleidos Games.

Il gioco dei creativi

Oggi vi racconto uno dei servizi di Board Game Photography che mi ha dato più soddisfazione realizzare.

Moodboard non è solo uno strumento di progettazione e ispirazione creativa, grazie a Spartaco Albertarelli, con cui collaboro da alcuni mesi, e Stefano Mirti è anche un meraviglioso gioco da tavolo, e non un gioco qualsiasi ma il gioco dei creativi.

Letteralmente Moodboard significa tavola dei sentimenti o delle sensazioni. Nasce come strumento di progettazione grafica e funge da ispirazione creativa per l’elaborazione di progetti nei più svariati campi, dalla fotografia al design, dall’architettura alla comunicazione.

L’ispirazione creativa è proprio alla base della trasposizione della moodbard nella sua versione di gioco da tavolo.

Moodboard Board Game Photography Daria Piccotti
©Daria Piccotti

Giochiamo a trovare l’idea, il mood, per una nuova collezione di cappelli o per la scenografia di quella nuova produzione teatrale?

Mettiamo in campo la creatività, ci lasciamo ispirare da 500 immagini (non esagero, ce ne sono proprio 500 nel gioco), cerchiamo una connessione e proponiamo un’idea progettuale.

Stiamo “solo” giocando con il nostro gruppo di amici dopo una pizza, eppure la nostra energia creativa sta fluendo libera, alimentata da quella dei nostri amici, a loro volta ispirati dalla nostra.

E così, a fine serata, andiamo a casa rifocillati di creatività e ispirazione, grazie al nuovo gioco che abbiamo provato per divertirci insieme.

Quanto è potente un gioco da tavolo? Moodboard ce lo spiega in una singola partita.

Un oggetto di design

Moodboard Board Game Photography Daria Piccotti
©Daria Piccotti

La scatola di Moodboard è un vero e proprio oggetto di design: un cubo bianco con il titolo che si dispiega per tutta la faccia superiore, in cui ogni lettera ripropone un frammento di una delle immagini contenute all’interno.

Ci aspetteremmo di vederla sullo scaffale di uno studio di design, invece all’interno delle sue linee essenziali è contenuto un universo creativo cui dar vita partita dopo partita.

La bellezza della scatola si accompagna alla sua funzionalità, infatti sul retro trovano spazio le smart rules, le regole essenziali per allestire e avviare in pochi minuti una partita a Moodboard.

Estetica e funzionalità insieme, non vi sembra un ottimo inizio per il prossimo brief a Moodboard?

Come si gioca a Moodboard?

Ma quindi come si gioca a Moodboard? Le meccaniche sono semplici e intuitive, così che la concentrazione sia tutta orientata all’ideazione creativa.

Moodboard è un gioco competitivo per 4-7 giocatori in cui per vincere occorre ottenere il punteggio più alto grazie alle soluzioni creative che si propongono per i diversi brief che vengono sottoposti durante la partita.

A turno ciascun giocatore interpreta il cliente, che convoca le agenzie creative affinché elaborino proposte progettuali per rispondere al proprio brief, termine tecnico che indica un compito, un problema da risolvere con soluzioni creative.

Moodboard Board Game Photography Daria Piccotti
©Daria Piccotti
Moodboard Board Game Photography Daria Piccotti
©Daria Piccotti

Gli altri giocatori, che per questo turno sono le agenzie creative, avranno 3 minuti di tempo per il loro mindstorming, durante il quale dovranno scegliere da 4 a 8 immagini dall’insieme di carte al centro del tavolo per costruire la moodboard, l’idea creativa, con cui rispondere al brief.

Una volta che ciascuno avrà esposto la propria soluzione creativa, o pitch, il giocatore che ha posto il brief vota le idee proposte assegnando a ciascuna “agenzia” una carta punteggio, o like (da 1 a 10), che dovrà rimanere segreta fino al termine della partita.

Si prosegue con brief, mindsotrming, pitch e like finchè ogni giocatore ha interpretato il ruolo di cliente.

A questo punto si rivelano le carte punteggio, che richiamano il seme di cuori e i like sui social, e il giocatore che ha ottenuto il maggior numero di like vince la partita.

La Board Game Photography per raccontare la creatività

Moodboard è un gioco di immagini, una moltitudine di splendide immagini che includono opere d’arte, fotografie, disegni, architetture, progetti, schizzi, elaborazioni grafiche, composizioni astratte.

Si parte proprio da questa fucina creativa per elaborare le soluzioni ai vari brief, cercando richiami e suggestioni che colleghino questi mondi così variegati.

Come raccontare tutto questo con la fotografia?

Sono partita proprio dall’idea base delle moodboard, ho cercato sensazioni e collegamenti che trasmettessero l’essenza del gioco.

Ho sperimentato vari brief, ho costruito idee e dato rilievo alla bellezza e varietà visiva delle 500 immagini presenti nel gioco, con l’obiettivo di raccontarne la profondità e il valore non solo estetico ma soprattutto creativo.

Siete pronti per il prossimo brief?

Spartaco Albertarelli
Spartaco AlbertarelliKeleidos Games
Leggi Tutto
Ho conosciuto Daria durante una manifestazione dedicata alla fotografia tenutasi a Milano (dove abito) e abbiamo subito iniziato a collaborare. Io mi occupo di giochi da tavolo e Daria si è inventata un modo nuovo e originale di presentarli. Non potevo non sperimentare la cosa e il risultato ottenuto è stato splendido. Mi sembra la chiara dimostrazione di come ci sia ancora spazio per la creatività umana, anche nel campo della fotografia.

Per informazioni o per prenotare il tuo servizio di Board Game Photography

Vi auguro una buona giornata e ci vediamo alla prossima Fotopagina.

Servizio di Board Game Photography

Per autori di giochi da tavolo, case editrici, blog, creator.

Daria Piccotti

Sono una fotografa, storyteller, storica dell'arte e digital marketing specialist di Torino, mi definisco una fotoscrittrice: fotografo, scrivo ed esploro l'unione trasformativa dei due mondi. Ho ideato la Fotoscrittura come metodo comunicativo, artistico ed espressivo e, attraverso l'unione di fotografia e parola, realizzo progetti in ambito sociale, laboratori espressivi, percorsi di fotoscrittura terapeutica. Pubblico articoli su fotoscrittura, board game photography, creatività e progetti di fotoscrittura sul mio blog "Fotopagine".

Fotopagine correlate

error: Content is protected !!