#NARRAMERICA

La vita take away tra le strade di New York

© Daria Piccotti

Con gli occhi in su verso i giganti di vetro e pietra, ci siamo incamminati lungo il Financial District di New York.

Questi edifici lunghissimi concretizzano quell’idea diffusa per cui in America tutto sia immenso, quasi fuori scala rispetto all’uomo.

E così ci siamo immersi in quell’alveare di operosità rapida e inarrestabile che caratterizza la vita newyorkese.

Era ora di pranzo e dagli uffici hanno cominciato a riversarsi in strada frotte di lavoratori in corsa per conquistarsi l’agognato pasto.

Per favorire questo consumo veloce, che poco sa di pausa e molto di corsa, le strade sono costellate di chioschi che servono ogni genere di cibo, purché sia pronto in fretta.

Un po’ spaesati in mezzo a questo meccanismo consolidato, ci siamo fermati ad osservare il ritmo di un flusso vitale allo stesso tempo familiare ed estraneo.

Nel quotidiano è infatti difficile rendersi conto di quanto siano frenetiche le nostre vite, ma in un luogo diverso, inconsueto, i nostri occhi sono spinti ad osservare dall’esterno, riuscendo così a scoprire qualcosa su noi stessi.

E a voi è capitato di sentirvi spettatori del ritmo incalzante della vita moderna?

Articoli correlati

error: Content is protected !!