#NARRAMERICA

Il mondo dei flipper al Pinball Hall of Fame di Las Vegas

Il mondo dei flipper al Pinball Hall of Fame di Las Vegas
© Daria Piccotti

Lasciata la macchina a noleggio, ci siamo incamminati lungo il Las Vegas Boulevard, pronti ad incontrare quel mondo sgargiante che la rende unica al mondo.

Abbiamo percorso alcune miglia di periferia, incontrando solo motel dimessi e viaggiatori solitari.

Man mano che spuntavano in lontananza le cime degli hotel, la strada si animava di colore, attività e turisti.

Superato un negozio di lettura dei tarocchi, il nostro sguardo è stato catturato da una gigantesca insegna rossa formata dalla scritta “Pinball”.

Abbiamo subito varcato la soglia di quel posto così insolito e ci siamo ritrovati all’interno di un enorme hangar, completamente pieno di flipper ordinatamente disposti su più file.

Abbiamo poi scoperto che al Pinball Hall of Fame sono custoditi quasi 700 flipper, da quelli più retrò a quelli più recenti, accompagnati da distributori di peluches e palline colorate, nonché da videogiochi anni ’90.

Mio marito, che è un figlio degli anni ’80, si è precipitato con gli occhi luccicanti verso quei microcosmi di luce, colore ed epiche avventure.

Erano talmente tanti e variegati che non sapevamo da dove iniziare, così abbiamo esplorato in lungo e in largo tra Indiana Jones, i Flintstones, i mostri dei film in bianco e nero, Jurassic Park e mille altri mondi di avventura.

Mentre ci aggiravamo spaesati tra neon colorati e musichette, un ragazzo d’altri tempi ci ha regalato alcuni gettoni che gli avanzavano, augurandoci buona fortuna.

Entusiasmati da quella gentilezza inaspettata ci siamo buttati all’avventura, lui con pulsanti e biglie, io documentando ogni partita.

Voi avete mai giocato a flipper?

Articoli correlati

error: Content is protected !!