#NARRAMERICA

La natura dentro la città a Central Park

la natura dentro la città a Central Park
© Daria Piccotti

New York non è solo la città dei grattacieli, possiede al suo interno una delle più vaste aree di natura urbana al mondo, Central Park.

Definito in tutto il globo come il polmone verde di New York, si estende per 4 km in lunghezza e per 800 metri in larghezza tra i due distretti dell’Upper East Side e dell’Upper West Side, che devono il proprio nome alla rispettiva collocazione ai due lati del parco.

In questo respiro di natura si dispiegano sentieri, prati, laghi e fontane, ma la parte che più ci è rimasta nel cuore sono gli angoli nascosti di bosco.

Compaiono all’improvviso, a margine di una strada battuta o alle spalle di una panchina e ti trasportano dentro un verde carico di silenzio e di ossigeno, a pochi passi dal frenetico caos delle strade di Manhattan.

I Newyorkesi inseguono quella quiete, infusa tra le sfumature delle foglie, come un piacere proibito e anelato.

Conducono i loro passi esperti in questi angoli preziosi, lontani dalle zone battute dai turisti.

A noi piace essere temporanei abitanti di un luogo più che turisti, così, seguendo le orme di due esperti Newyorkesi, ci siamo lasciati trasportare dal richiamo silenzioso di un frammento di bosco e ne abbiamo respirato la profondità.

Conoscete qualche parco cittadino che abbia questi preziosi angoli di natura selvaggia?

Articoli correlati

error: Content is protected !!