#NARRAMERICA

Il blu Klein del Lake Powell

Blu Klein del Lake Powell
© Daria Piccotti

Al confine tra Utah e Arizona ci siamo trovati davanti al blu profondissimo del Lake Powell, sembrava appena uscito da un tubetto di colore di Yves Klein.

Si tratta di un lago di forma irregolare che si allunga per quasi 300 km, realizzato artificialmente con la costruzione della diga Glen Canyon per deviare il corso del fiume Colorado.

Nel 1963 le sue acque iniziarono a riempire il bacino del lago appena creato, fino a che lo colmarono completamente nel 1980.

Il limpido blu delle sue acque si staglia tra le rocce aride e rosse del canyon, creando un ambiente surreale che fa pensare ad un altro pianeta.

Perdendomi nella totalità materica di questo colore ho pensato a uno dei miei artisti preferiti, Yves Klein.

Nella sua breve vita durante la prima metà del ‘900 ha concentrato buona parte della sua ricerca nell’identificazione dell’essenza del blu, un colore che definiva “senza dimensioni, al di là delle dimensioni a cui partecipano gli altri colori”.

E ci riuscì, in collaborazione con alcuni chimici creò il pigmento che da lui prende il nome, un blu oltremare che contiene la “sintesi di cielo e terra”.

Abbiamo immerso lo sguardo in questo blu ed è stato come entrare in una delle opere di Klein.

Sapete che il suo blu adesso ha un codice specifico e si chiama International Klein Blue (IKB)?

E voi lo avete visto da qualche parte?

Articoli correlati

error: Content is protected !!